Educazione alla Salute

 

MOTIVAZIONI

La vita di oggi, ricca di stimoli informativi, offre molte occasioni per i ragazzi di confrontarsi con argomenti che riguardano il loro benessere e la loro salute. Per capire quali scelte fare e sviluppare al meglio tutte le loro potenzialità fisiche e psichiche, contribuendo a migliorare la qualità della loro vita, dei loro cari e della società, i ragazzi hanno bisogno di informazioni chiare, corrette e precise.

Il progetto si pone l’obiettivo di far conoscere i principi fondamentali dell’alimentazione e acquisire atteggiamenti e comportamenti corretti e, soprattutto, a credere nell’ importanza di una sana alimentazione.

Gli alunni devono acquisire il concetto di salute come una condizione di benessere fisico, psichico e mentale e come dimensione sociale, morale e affettiva e che è un diritto fondamentale dell’ individuo e della collettività.

Devono conoscere i comportamenti utili a conservare i benefici della salute e le conseguenze personali e sociali dei danni procurati alla salute propria e altrui e conoscere le più elementari norme dell’ igiene alimentare, ambientale e personale.

E’ necessario che gli alunni conoscano i principi nutritivi e il fabbisogno energetico del corpo umano e il fabbisogno idrico, essere a conoscenza delle funzioni dei principali nutrienti nel corpo umano.

E’ necessario che credano nell’ importanza dei valori legati all’alimentazione e alla realizzazione di percorsi che renderanno lo studente protagonista attivo della propria formazione.

Inoltre si deve tener conto dell’ igiene alimentare intesa come alimentazione corretta ed equilibrata dal punto di vista nutrizionale.

Ma igiene degli alimenti significa anche fare attenzione agli agenti patogeni che possono essere presenti nei cibi o alle sostanze usate come pesticidi o conservanti che alterano la genuinità e la salubrità dei cibi per cui hanno molta importanza gli alimenti prodotti nell’agricoltura biologica.

 

OBIETTIVI GENERALI DEL PROGETTO

  • Sensibilizzare gli adolescenti alle problematiche legate all’alimentazione
  • Saper apprezzare i benefici della salute, identificare comportamenti utili a conservarla e i modi personali e sociali necessari per recuperarla
  • Saper partecipare ad attività che valorizzino la salute
  • Saper identificare forme e possibili cause del disagio giovanile
  • Saper individuare i comportamenti corretti per la prevenzione delle malattie
  • Saper riconoscere le norme fondamentali dell’igiene, intesa come conoscenza e cura del corpo per mantenerlo in tutta la sua efficienza con una alimentazione equilibrata, con l’attività fisica ed evitando tutti i comportamenti che possono nuocere alla salute (stress e dipendenze:fumo,alcool,droghe)
  • Saper essere consapevoli del cibo come sorgente di energia
  • Saper collegare un nutriente ad un alimento
  • Essere in grado di valutare il potere nutritivo di un alimento
  • Conoscere il fabbisogno calorico dei vari nutrienti
  • Conoscere il valore energetico dei principali alimenti
  • Conoscere le malattie della fame e quelle dell’eccesso di alimentazione
  • Saper motivare la necessità di una dieta equilibrata e metterla in relazione alle scelte alimentari personali e collettive
  • Saper ipotizzare diete equilibrate per persone di diversa età, situazione lavorativa, condizioni economiche, sociali e di salute
  • Saper riconoscere gli effetti degli abusi del cibo
  • Saper apprezzare la diversità di gusti e di stili in relazione alla cultura delle differenti popolazioni e valutare le carenze e gli sprechi alimentari in rapporto alle risorse naturali ed economiche

 

OBIETTIVI SPECIFICI DEL PROGETTO

 

CLASSE PRIMA

NUCLEO FONDANTE

Studio dei sette gruppi alimentari

OBIETTIVI FORMATIVI

  • Conoscere le caratteristiche generali degli alimenti
  • Conoscere le esigenze energetiche degli adolescenti
  • Conoscere gli stili di vita adeguati a mantenere il benessere
  • Conoscere i prodotti alimentari di particolare valore nutritivo
  • Saper scegliere gli alimenti più sani
  • Saper collegare un alimento al gruppo a cui appartiene
  • Saper operare scelta consapevoli nei consumi alimentari
  • Avere consapevolezza dei principi generali per una corretta alimentazione

 

CONTENUTI

  • I sette gruppi alimentari
  • Primo gruppo: carni, prodotti della pesca e uova
  • Secondo gruppo: latte e derivati
  • Terzo gruppo: cereali e derivati
  • Quarto gruppo: legumi
  • Quinto gruppo: grassi e oli
  • Sesto gruppo: ortaggi e frutta (fonti di vitamina A)
  • Settimo gruppo: ortaggi e frutta (fonti di vitamina C)
  • Gli strumenti della corretta alimentazione
  • La piramide alimentare, modello alimentare Mediterraneo
  • L’alimentazione degli adolescenti e una dieta equilibrata

 

CLASSE SECONDA

NUCLEO FONDANTE

I nutrienti e le esigenze vitali del corpo umano

 

OBIETTIVI FORMATIVI

  • Conoscere i principi nutritivi e il fabbisogno energetico del corpo umano
  • Comprendere l’importanza del fabbisogno idrico del corpo umano
  • Conoscere le funzioni dei nutrienti nel corpo umano
  • Conoscere i composti chimici fondamentali degli alimenti
  • Essere consapevoli del cibo come sorgente di energia
  • Saper collegare un nutriente ad un alimento
  • Essere in grado di valutare il potere nutritivo di un alimento e saper operare scelte consapevoli nei consumi alimentari
  • Avere consapevolezza dei principi generali per una corretta alimentazione

 

CONTENUTI

  • L’energia del corpo umano
  • L’unità di misura dell’energia degli alimenti: la caloria
  • I macronutrienti: carboidrati, proteine e grassi e loro proprietà
  • Chimica degli elementi
  • I micronutrienti: vitamine e sali minerali e la loro proprietà
  • La fibra
  • L’acqua
  • Mangia a colori: l’importanza della frutta e della verdura
  • L’apparato digerente e i denti: struttura e funzioni

 

CLASSE TERZA

NUCLEO FONDANTE

Gli squilibri alimentari nel mondo

 

OBIETTIVI FORMATIVI

  • Conoscere le relazioni tra alimentazione e malattie
  • Conoscere le conseguenze fisiche e psichiche della nutrizione, malnutrizione e ipernutrizione
  • Saper illustrare le principali patologie della malnutrizione
  • Conoscere le malattie della fame e quelle dell’eccesso di alimentazione
  • Conoscere gli stili di vita adeguati a mantenere il benessere
  • Conoscere gli squilibri alimentari nel mondo
  • Essere in grado di riconoscere i disagi dei comportamenti alimentari devianti e le problematiche dell’anoressia e della bulimia
  • Acquisire un atteggiamento più consapevole rispetto ai danni che una cattiva alimentazione può provocare
  • Essere consapevoli delle differenze alimentari nel mondo
  • Avere consapevolezza dei principi generali per una corretta alimentazione
  • Prevenire alcune malattie provocate da una alimentazione scorretta
  • Conoscere l’uso di sostanze nocive in agricoltura e l’importanza dei bioalimenti

 

CONTENUTI

  • Le differenze alimentari nel pianeta
  • Le malattie della fame
  • Le patologie del consumo eccessivo di alimenti: sovrappeso e obesità; rischi cardiovascolari
  • Le patologie di un cattivo rapporto con la sfera alimentare: l’anoressia e la bulimia
  • Sostanze nocive in agricoltura e i bioalimenti
  • L’alimentazione degli adolescenti
  • Abitudini alimentari dovute a diversi fattori legati al territorio, all’organizzazione sociale, alla cultura e alla religione


DURATA

Il progetto si svolgerà in orario curriculare con scansione temporale annuale.

SOGGETTI COINVOLTI

Studenti delle tre classi

INDIVIDUAZIONE DELLE METODOLOGIE FORMATIVE

I metodi utilizzati sono: induttivo e deduttivo a seconda delle situazioni, traendo spunti dalla realtà e rendendo l’alunno sempre protagonista e partecipe del suo processo di formazione.

ABILITA’ E COMPETENZE

  • Saper applicare le più elementari norme igieniche
  • Saper applicare i principi di una corretta alimentazione
  • Conoscere le malattie dell’età scolare
  • Conoscere i danni provocati dall’alcool, dal tabacco e dalle droghe
  • Conoscere i principi fondamentali di anatomia e fisiologia
  • Conoscere le principali malattie ereditarie

RISORSE

1)Umane: tutti gli insegnanti componenti i consigli di classe e specialisti delle A.S.P. che operano nel territorio. Sono previsti incontri con figure professionali esterne e stabiliti rapporti di collaborazione con Enti locali e associazioni. In particolare, sono già programmati degli incontri con l’AIRC e alcune iniziative atte a favorire la raccolta di fondi per la ricerca sul cancro

2)Materiali: Lim, lettore dvd, dvd, cartelloni, libri di testo, riviste specializzate, mezzi informatici.

VALUTAZIONE

La valutazione in itinere e finale si effettua attraverso questionari, test e schede  che terranno conto del livello di condivisione del progetto da parte degli insegnanti e degli alunni, della disponibilità e partecipazione.