Educazione Stradale

Il “Nuovo Codice della Strada”, prevede la predisposizione di programmi di educazione stradale, come attività obbligatoria nelle scuole di ogni ordine e grado.

Pur collocandosi nella vasta area dell’Educazione alla Cittadinanza, l’educazione stradale è un insegnamento interdisciplinare, per cui tutti i docenti devono sinergicamente agire per far conseguire ai discenti gli obiettivi formativi comuni, avvalendosi ciascuno dei contenuti, degli strumenti e delle attività propri della disciplina insegnata.

 

COME IL PROGETTO SI COLLEGA ALLE LINEE PEDAGOGICHE DEL PTOF:

Il Progetto si collega alle linee pedagogiche del P.T.O.F. inserendosi pienamente nelle Finalità Generali definite in esso, in particolare:

  • migliorare la qualità del servizio scolastico;
  • realizzare una gestione funzionale delle risorse umane e materiali;
  • promuovere sperimentazioni e progetti di qualificazione al fine di costruire un ambiente favorevole all’apprendimento e alla relazione.

Inoltre concretizza l’Offerta Formativa promuovendo:

a) uno stretto legame tra scuola e territorio grazie anche alla collaborazione con l’Amministrazione Comunale;

b) il coinvolgimento delle famiglie, sia indirettamente attraverso le attività svolte con i ragazzi, sia più direttamente con incontri ed iniziative a loro espressamente rivolti.

Destinatari: alunni di tutte le classi della scuola media Raffaello Sanzio Tremestieri etneo

Obiettivi generali formativi:

  • Far prendere consapevolezza della necessità e dell’importanza di norme che regolino la vita sociale
  • Sviluppare la capacità di comprendere, condividere e mettere in atto comportamenti corretti e responsabili, rispettosi delle norme
  • Sviluppare il rispetto per la vita propria e altrui, correlando i propri doveri ai diritti degli altri.

Obiettivi specifici:

  • Acquisizione di conoscenze su: codice della strada, segnaletica, norme di sicurezza e norme giuridiche riferite alla circolazione stradale.
  • Acquisizione di comportamenti corretti quali utenti della strada
  • Saper valutare le diverse situazioni di traffico, individuare i possibili rischi per saperli evitare con comportamenti adeguati
  • Saper individuare e applicare le norme del Codice della strada, in relazione a situazioni concrete
  • Saper riconoscere i fattori patologici che possono causare pericoli e danni alla circolazione ( alimentazione scorretta, uso di farmaci e sostanze, alcolismo …)
  • Saper riconoscere rischi e danni alla salute causati dal traffico (inquinamenti, stress…)

L’Educazione stradale va vista come attività educativa e formativa generale, cui tutte le discipline devono concorrere, avvalendosi dei contenuti, delle attività e degli strumenti che sono loro propri.

In riferimento alle singole discipline, il progetto prevede il raggiungimento dei seguenti obiettivi, attraverso alcuni contenuti specifici:

 

RELIGIONE:

  • acquisizione di comportamenti corretti per il rispetto di se stessi e degli altri;
  • consapevolezza delle norme volte a tutelare la vita propria e quella degli altri sulle strade;
  • consapevolezza degli atteggiamenti negativi di natura psicologica nel rapporto uomo-macchina (narcisismo – istinto di potenza – mitizzazione del mezzo meccanico).

 

ITALIANO:

  • lettura, comprensione e commento delle norme del Codice della Strada;
  • conoscenza della nomenclatura riguardante la strada;
  • questionari riguardanti i comportamenti sulla strada e alcuni prerequisiti;
  • lettura di articoli di quotidiani o di riviste specifiche, di dispense ecc.;
  • rilevamento, verbalizzazione delle infrazioni del Codice in situazioni reali e simulate;
  • stesura di articoli del giornalino scolastico sull’argomento.

 

CITTADINANZA E COSTITUZIONE:

  • acquisizione del senso di responsabilità civile e norme per il comportamento sulla strada;
  • analisi delle statistiche che riguardano gli incidenti stradali, con particolare riferimento ai giovani;
  • saper individuare e applicare le norme principali del Codice della Strada in riferimento a situazioni concretamente considerate (reali o simulate) tra quelle più frequenti e rilevanti;
  • saper riconoscere i valori della segnaletica stradale “in situazione”.

 

EDUCAZIONE SCIENTIFICA:

  • principali nozioni di pronto soccorso (ed sanit.);
  • consapevolezza dei fattori patologici che possono causare pericoli e danni alla circolazione stradale (errata alimentazione – farmaci che agiscono sui riflessi – droga – alcoolismo ecc.);
  • consapevolezza circa i rischi e i danni derivati dalla salute dell’uomo dal traffico assordante e inquinante;
  • partendo da leggi della fisica, far riflettere gli alunni sui compartamenti dell’uomo in relazione alla macchina e alle situazioni di pericolo che possono determinarsi.

 

Classi 1-2-3 : IL PEDONE COME UTENTE DELLA STRADA

Obiettivi

Contenuti e attività

Discipline – docenti – esperti…
- Acquisire la conoscenza di norme del codice stradale e della segnaletica, con particolare riferimento al ruolo di pedone
- Mettere in atto in modo consapevole i comportamenti più corretti come pedoni
- Il territorio circostante
- Il percorso casa-scuola e altri percorsi utilizzati
Geografia Scienze Tecnologia
- Lettura e commento di articoli giornalistici su incidenti e/o sull’introduzione di nuove norme stradali
- Necessità dell’esistenza di norme che regolino la circolazione
Italiano Cittadinanza e Costituzione
- La segnaletica stradale
- L’entrata e l’uscita da scuola
- Comportamenti personali sulla strada
Polizia locale

 

Metodologia e strumenti

  • Discussioni
  • Letture di articoli del Codice stradale
  • Utilizzo di materiale multimediale