La nostra scuola

La definizione e la realizzazione delle strategie educative e didattiche devono sempre tener conto della singolarità e complessità di ogni persona, della sua articolata identità, delle sue aspirazioni, capacità e delle sue fragilità, nelle varie fasi di sviluppo e di formazione.

E’ l’alunno che apprende: egli scopre, inventa, costruisce i concetti, le idee, le teorie

Il docente non trasmette i saperi, ma insegna (in-segna): offre agli alunni i segni (concreti, iconici e simbolici) che gli alunni utilizzano per scoprire/costruire i concetti

Attraverso i processi della ricerca/riscoperta/reinvenzione/ricostruzione, gli alunni, non solo comprendono ed apprendono, ma si formano, sviluppando le loro capacità e i loro atteggiamenti

L’impegno di acquisizione delle conoscenze, delle capacità e degli atteggiamenti deve essere avvertito dagli alunni come strumento del loro processo di crescita, formazione, autorealizzazione

Il docente individua le mete formative (obiettivi formativi) che gli alunni debbono perseguire per realizzare la piena, armonica, integrale ed originale formazione della loro personalità: atteggiamenti, capacità e conoscenze